Frank Charli

maggio 15, 2012 / by / 1 Comment

Frank Charli è quello che sta tra house e techno.
Una barba color nero Pantone 426, diversi anni di militanza in gruppi hardcore e metal, dopo precedenti esperienze tra fidget ed electro (eater e twin stereo), Frank Charli trova la sua dimensione in questo ultimo progetto molto più deep e groovy.
Nel giro di 6 mesi ha accumulato diverse produzioni (un primo ep benedetto direttamente da “Lourdes”, dopo le miracolose pasticche sante un nuovo ep che “è un fottuto casino”, sempre circondato dalle fibre naturali che girano in casa Safe Sexx… la famiglia!), live set in numerosi locali e party del nord Italia (Vietnam, Siouxie, Love Affair, Urban Underground, ecc…) e diverse collaborazioni con quei gogliardici di Dance like Shaquille o’Neal, Alè le Teknival e i maestri indie di casa nostra, con quel nome molto metal che si pronuncia Rockit.it
Quello che caratterizza il sound è l’estrema semplicità con cui si vuole far ballare la gente, niente fronzoli, effetti o virtuosismi inutili, ma una buona selezione musicale e il giusto mood per proporlo a chi sta di fronte. I suoi sono set ammazzafolle, selezioni sciamannate di future house/acid/conviolentebordatetechno, di quelle con la lacrima che scende alla fine.

Commenta su Facebook

commenti