Rustie a Milano ad aprile

gennaio 29, 2016 / by / 0 Comment

PREMIATO DA THE GUARDIAN PER “BEST DEBUT ALBUM”, 

LODATO DA PITCHFORK E BBC

DOPO AVER SUONATO AL BONNAROO E AL GOVERNORS BALL FESTIVAL,

L’ALCHIMISTA DELLA MUSICA ELETTRONICA

ARRIVA IN ITALIA, CON UN NUOVO ALBUM, PER UNA DATA UNICA 

RUSTIE
22 APRILE 2016
MILANO @ CIRCOLO MAGNOLIA
INGRESSO CONSENTITO AI POSSESSORI DI TESSERA ARCI
Apertura Porte: ore 21:00
Inizio Concerto: ore 22:00                                                                                                                  
Prezzo biglietto: 
POSTO UNICO: € 10,00 + diritti di prevendita
Prevendite Autorizzate:
Ticketone – 892.101 – www.ticketone.it
MailTicket – www.mailticket.it

Biglietti disponibili su ticketone.it ed in tutti i punti vendita Ticketone dalle ore 10.00 di venerdì 29 gennaio. Disponibili in tutte le altre rivendite autorizzate dalle ore 10.00 di venerdì 5 febbraio.
L’organizzatore declina ogni responsabilità in caso di acquisto di biglietti fuori dai circuiti di biglietteria autorizzati non presenti nei nostri comunicati ufficiali.

Rustie arriva in Italia per una unica data. Il 22 aprile 2016 lo vedremo finalmente, live, al Circolo Magnolia di Segrate Milano. L’artista di Glasgow presenterà al pubblico il suo ultimo album Evenifyoudontbelieve uscito lo scorso novembre.

Evenifyoudontbelieve è il terzo lavoro del producer scozzese, l’album segue Green Language e Glass Swords, disco di debutto, premiato dalla critica, in particolar modo dal The Guardian  che lo ha scelto come miglior esordio del 2011, anno della sua uscita.

Rustie, all’anagrafe Russell Whyte, è un artista eclettico e in continua evoluzione. Durante gli anni è riuscito a creare tre dischi diversi tra loro, dando vita a un suo vocabolario elettronico. Un mix di dub-step, hip-hop che vanno a mescolarsi con le sonorità anni 80 e a elementi ipnotici e psichedelici.

È attraverso le sue canzoni che Rustie riesce a esprimersi; la musica infatti è per lui il mezzo  «con cui dire cose, che non possono essere spiegate con le parole».

Commenta su Facebook

commenti